Patologie internistiche e disturbi cognitivi nellanziano.pdf

Patologie internistiche e disturbi cognitivi nellanziano PDF

Simone Franzoni, Renzo Rozzini, Marco Trabucchi

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro Patologie internistiche e disturbi cognitivi nellanziano non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

Le depressioni nell’anziano sono molto diffuse e, nelle varie statistiche, sono più frequenti in quelli che vivono in comunità. Tra gli anziani con patologie organiche vi è un’incidenza del 25-40%, tra quelli ricoverati in ospedale è del 35-50% e tra i lungodegenti sale al 65%. Associazione per la Ricerca sulla Depressione Tel. 011-6699584

5.16 MB Dimensione del file
8879471198 ISBN
Gratis PREZZO
Patologie internistiche e disturbi cognitivi nellanziano.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.thebestoftexasbarbecue.com o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

I DEFICIT COGNITIVI TRA ALTERAZIONE CEREBRALE E SINTOMO PSICOPATOLOGICO. Nell’ambito di un approccio multifattoriale alla psicopatologia dell’anziano, normale o a rischio, si collocano gli studi sui difetti basali dei processi di elaborazione delle informazioni, vale a dire sul complesso delle alterazioni evidenziabili alla somministrazione di test neuropsicologici in diverse categorie di Depressione nell’anziano: approfondimenti. Subjective Cognitive Complaints in Cognitively Healthy Older Adults and Their Relationship to Cognitive Performance and Depressive Symptoms. (Markova H. et al. 2017) Rapid Depression Assessment in Geriatric Patients. (Grossberg GT et al. 2017)

avatar
Mattio Mazio

Decadimento cognitivo: i sintomi. Le modalità ed i tempi attraverso i quali si manifesta il deterioramento delle funzioni cognitive possono variare notevolmente da soggetto a soggetto.Solitamente

avatar
Noels Schulzzi

Il costante innalzamento dell’età media determina la maggiore incidenza delle patologie neurodegenerative tipiche dell’invecchiamento (demenze), che compromettono le capacità di attenzione, concentrazione, memoria, ragionamento, calcolo, logica, orientamento, con ripercussioni sull’individuo e sulla sua famiglia (disturbo neurocognitivo).). Fino a qualche decennio fa la demenza Le depressioni nell’anziano sono molto diffuse e, nelle varie statistiche, sono più frequenti in quelli che vivono in comunità. Tra gli anziani con patologie organiche vi è un’incidenza del 25-40%, tra quelli ricoverati in ospedale è del 35-50% e tra i lungodegenti sale al 65%. Associazione per la Ricerca sulla Depressione Tel. 011-6699584

avatar
Jason Statham

21 giu 2016 ... Le patologie che incidono sulle capacità di comprendere ed ... Ad esempio i danni da stress sono nell'anziano più frequenti e più gravi perché ... La compresenza, poi, di sintomi cognitivi (disturbi dell'attenzione, ... e internistiche ( p.e. disendocrinie tiroidee e surrenaliche, anemie carenziali neoplasie, etc.).

avatar
Jessica Kolhmann

La prevalenza di questa patologia aumenta con l'età e risulta maggiore nelle ... Lieve deterioramento cognitivo in uno o più degli stessi domini dei disturbi ...