Shogun, komojin e rangakusha. Le Compagnie delle Indie e lapertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII.pdf

Shogun, komojin e rangakusha. Le Compagnie delle Indie e lapertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII PDF

Tiziana Iannello

Nella primavera del 1600 il veliero olandese Liefde sbarcò accidentalmente sulle coste del Kyūshū. Si trattava di una nave carica d’artiglieria, munizioni e polvere da sparo, con a bordo un equipaggio di kōmōjin (lett. ‘gente dai peli rossi’) secondo la definizione poi corrente in Asia orientale. Alcuni anni dopo, nell’agosto 1609, Tokugawa Ieyasu (1542-1616) – già shōgun in ritiro, ma padrone de facto del Giappone – concesse i primi ‘lasciapassare’ alle navi della Compagnia olandese delle Indie orientali (1602-1795). Nel porto di Hirado si sarebbe inaugurata la prima base commerciale olandese, e accanto ad essa, nel 1613, vi si insediò anche la filiale di un’altra potente organizzazione per i traffici con l’oltremare, l’East India Company (1600-1858). Subentrando con forza alle grandi potenze mercantili iberiche sulle rotte dell’est-Asia, le marinerie del nord Europa ne insidiarono il primato nell’area, inserendosi inoltre in quel lungo processo di trasferimento di tecnologie e conoscenze scientifiche occidentali, già avviato nel Cinquecento dai mercanti iberici e dai missionari cattolici. Per il Giappone si apriva una lunga ed inattesa pagina non soltanto delle relazioni diplomatico-commerciali con nuovi interlocutori europei, ma anche degli scambi culturali, scientifici ed artistici – coltivati nel Settecento in particolar modo dai rangakusha, i ‘cultori di studi olandesi’ – che anticiparono il dialogo e la cooperazione con l’Occidente, avviato dal secolo XIX in poi.Indice:Introduzione: empori, rotte e traffici in Asia orientale prima delle Compagnie1. Un triangolo navigato: Cina-Corea-Giappone2. Tanegashima, kirishitan e naus da prata: mercanti iberici alla riscossa3. Amacon, un ponte tra la Cina e il Giappone4. Il bakufu e i traffici con l’oltremare: il ritorno delle shuinsenI. L’arrivo dei primi kōmōjin1. I superstiti del Liefde sbarcano nel Kyūshū (1600)2. Un vanto della VOC: gli shuinjō3. Hirado e l’Oranda yashiki4. Dai tanegashima ai mortai: l’avvio della cooperazione tecnica olandeseII. Un incontro inconcludente: l’East India Company1. Le trattative diplomatico-commerciali2. L’English house a Hirado3. Alla conquista del nord-est: mire e miraggi nell’Honshū e nell’Ezo4. «Potessero i mercanti inglesi commerciare con i cinesi …»III. L’inversione di rotta del Giappone (1628-1639)1. Kasteel Zeelandia: il nodo della discordia2. Patti chiari, amicizia lunga: l’interruzione dei commerci con la VOC (1628-1632)3. Il primo giro di vite: le proibizioni Tokugawa agli scambi marittimi (1636-1639)4. Risvolti per la VOC a Hirado: «simulare umiltà verso di loro»5. Verso l’autarchia: il rigore di Tokugawa Iemitsu6. Tutti via! Da Hirado a Deshima e oltre (1641)IV. Uno spiraglio sul mondo: Deshima1. Il sistema di Deshima2. Interpreti e funzionari giapponesi3. Argento, rame, lacche e porcellane (1641-1700)4. I commerci nel Settecento5. Grace, Lady Washington ed Eliza all’arrembaggio: l’epilogo della VOC a Deshima6. L’incontro con la cultura europeaV. Spirito orientale, arti occidentali1. Avvisi dall’Europa: i fūsetsugaki, le cronache estere olandesi2. Le missioni tributarie a Edo3. I rangakusha e la diffusione della cultura europea nel Settecento4. L’apporto scientifico e tecnologico olandese5. Le arti occidentaliVI. Giappone vs Cina: scelte di lungo periodoBibliografiaGlossarioCaratteri giapponesi e cinesiIndice delle figureIndice dei nomiNota sullAutoreTiziana Iannello è dottore di ricerca in Storia e istituzioni dell’Asia e dell’Africa. Ha studiato a Napoli e a Roma, dove ha collaborato a progetti di ricerca sul tema degli scambi culturali, politici e commerciali tra Europa e Asia orientale (secc. XVI-XIX). A Firenze è stata redattrice per SISMEL e collaboratrice a progetto dell’Istituto e Museo di Storia della Scienza. Oltre a vari contributi in riviste scientifiche, tra gli ultimi lavori figura la brochure «La culture japonaise», presentata nell’ambito delle manifestazioniper il ‘Mese della cultura giapponese 2010’ di Ginevra, in collaborazione con EPFL e Cercle Suisse-Japon, di cui è socio ordinario. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla storia dell’espansione europea in Asia (secc. XVI-XIX), sul Giappone in epoca moderna, sulle missioni cattoliche in Cina e Giappone e sulla letteratura di viaggio.

Nella primavera del 1600 il veliero olandese Liefde sbarcò accidentalmente sulle coste del Kyūshū. Si trattava di una nave carica d’artiglieria, munizioni e polvere da sparo, con a bordo un equipaggio di kōmōjin (lett. ‘gente dai peli rossi’) secondo Leggere Shogun, komojin e rangakusha: Le Compagnie delle Indie e l'apertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII (Storie e linguaggi) prenotare online ora. È inoltre possibile scaricare altri libri, riviste e anche fumetti. Afferrare on line inv Shogun, komojin e rangakusha: Le Compagnie delle Indie e l'apertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli

7.51 MB Dimensione del file
8862923171 ISBN
Gratis PREZZO
Shogun, komojin e rangakusha. Le Compagnie delle Indie e lapertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.thebestoftexasbarbecue.com o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

The content of this book are easy to be understood. So, reading thisbook entitled Free Download Shogun, komojin e rangakusha. Le Compagnie delle Indie e l'apertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII By Tiziana Iannello does not need mush time. Carlo Pisacane e la spedizione di Sapri. Lotte risorgimentali nel Cilento meridionale e nel Vallo di Diano dalla Repubblica napoletana all'unità d'Italia PDF Online

avatar
Mattio Mazio

Libri di tiziana-iannello: tutti i titoli e le novità in vendita online a prezzi scontati su IBS.

avatar
Noels Schulzzi

"Il Giappone", LI (2011,) 2013, 29-49 ISSN: 0390-6647 IANNELLO T., Shogun, komojin e rangakusha. Le Compagnie delle Indie e l'apertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII. Padova: Libreriauniversitaria 2012.

avatar
Jason Statham

Io Sono Leggenda Libro Shogun, komojin e rangakusha. Le Compagnie delle Indie e l'apertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII, Libri Da. We've just launched a brand-new Total War launcher - read all about.. Scaricare Shogun libri pdf gratis - vatica PDF

avatar
Jessica Kolhmann

Shogun, Komojin e Rangakusha. Le compagnie delle Indie e l'apertura del Giappone alla tecnologia occidentale nei secoli XVII-XVIII è un libro di Iannello Tiziana pubblicato da libreriauniversitaria.it nella collana Storie e linguaggi, con argomento Colonialismo; Giappone-Storia - ISBN: 9788862923170