Il corale organistico nella sua evoluzione.pdf

Il corale organistico nella sua evoluzione PDF

Leonardo A. Di Chiara

Tutti abbiamo in mente il suono dellorgano, spesso lo si sente suonare nelle chiese durante i riti religiosi, eppure non cè strumento musicale maggiormente ignorato. Nascosto nella semioscurità delle cantorie lorgano ha valicato secoli e secoli di storia europea suonando appunto nel luogo più pubblico per antonomasia: la chiesa. Chiunque decide di studiare questo strumento musicale, prima o poi si imbatterà nel corale protestante, unica forma di musica sacra del rito protestante, che è anche lasse portante di tutta la produzione organistica della Germania e dei paesi di fede protestante. Non a caso le opere più belle e più profonde di Bach, quelle in cui esprime in forma musicale il suo più intimo pensiero filosofico, sono fantasie per organo su melodie di corali. Appunto per questo, si è svolto il lavoro focalizzando e mettendo a confronto le varie tecniche compositive utilizzate dai grandi esponenti della musica organistica della Germania del XVII sec., fino a raggiungere il XIX sec., analizzando alcuni dei tanti corali composti ed alcune forme organistiche dipendenti ed indipendenti dal canto liturgico.

Ha svolto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia diplomandosi in Organo e Composizione Organistica. Nel 2007 ha conseguito il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode (corso di Organo) presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce discutendo una tesi sul corale organistico e la sua evoluzione. L’argomento è ampio dato il grande utilizzo del corale nella letteratura organistica, corale, per soli, coro e orchestra e merita una trattazione particolareggiata. 2) Gotteslob, pag. 209, n. 134: libro di canti liturgici introdotto dalle conferenze episcopali tedesca, austriaca ed altoatesina nel 1975 allo scopo di unificare il repertorio assembleare dei paesi di lingua tedesca.

2.18 MB Dimensione del file
8866824550 ISBN
Il corale organistico nella sua evoluzione.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.thebestoftexasbarbecue.com o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il corale organistico nella sua evoluzione: Amazon.es: Leonardo A. Di Chiara: Libros en idiomas extranjeros Corale organistico di Bach per il tempo di Quaresima, in una ottima esecuzione (di Wolfgang Zerer), per scelta dei registri e fraseggio: sicuramente di

avatar
Mattio Mazio

ulteriori e specifiche competenze professionalizzanti, nel settore della musica corale, ... particolare riferimento all'evoluzione del linguaggio musicale, degli stili, del pensiero estetico, delle poetiche ... nella sua complessità ed eterogeneità.

avatar
Noels Schulzzi

• corale su cantus firmus: essendo il cantus firmus la melodia principale del corale eseguita normalmente nel coro dalla voce superiore, l’organo poteva suonare al livello di una delle voci (di solito all’acuto, più di rado al grave, quasi mai alle voci intermedie) la pura linea melodica, arricchendo la sua armonizzazione alle altre parti con i contrappunti più inventivi e vari (corale La grande importanza assunta dal “corale” nella Chiesa luterana portò alla creazione di un ceto di professionisti di musica ecclesiastica, organisti e direttori di coro, ed alla elaborazione di nuove forme musicali basate sul corale: si pensi ai preludi organistici su corali (nati dall’uso di eseguire la melodia di un corale all’organo prima che esso fosse intonato dai fedeli), alle

avatar
Jason Statham

Nel canto corale, ogni voce, pur mantenendo vive le sue nella prima serata, hanno partecipato due gruppi vocali e un duo organistico, mentre nella seconda mostrando il Natale nella sua

avatar
Jessica Kolhmann

Ha svolto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia diplomandosi in Organo e Composizione Organistica. Nel 2007 ha conseguito il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode (corso di Organo) presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce discutendo una tesi sul corale organistico e la sua evoluzione. 24/05/2020 · Affermatosi nei secoli XVI-XVII, e poi appieno nel XVIII, lo stile concertante fu inizialmente riconosciuto nell'uso di gruppi corali e strumentali contrapposti, secondo una prassi inaugurata con particolare fortuna da Andrea e Giovanni Gabrieli. Tuttavia, in quello stesso periodo il termine