Leonardo da Vinci. Prime idee per lUltima cena. Disegni dalle Collezioni Reali inglesi. Ediz. illustrata.pdf

Leonardo da Vinci. Prime idee per lUltima cena. Disegni dalle Collezioni Reali inglesi. Ediz. illustrata PDF

S. LOccaso (a cura di)

Leonardo da Vinci. Prime idee per l’Ultima Cena racconta il percorso creativo che condusse Leonardo da Vinci a realizzare un capolavoro del Rinascimento, l’Ultima Cena nel Refettorio di Santa Maria delle Grazie. Pubblicato a corredo della mostra milanese (di piccole dimensioni, ma di straordinaria qualità) allestita proprio davanti all’opera nel refettorio di Santa Maria delle Grazie, il volume presenta dieci straordinari disegni preparatori che consentono un confronto immediato tra le fasi progettuali dell’Ultima Cena di Leonardo e l’opera finita.Le straordinarie qualità compositive, chiaroscurali e tonali dell’opera si possono leggere in filigrana grazie ai fogli eccezionalmente esposti, in apertura del cinquecentenario della morte di Leonardo, all’interno del Cenacolo, vis-à-vis con il dipinto. I disegni provengono dal Royal Collection Trust di Windsor e quindi dalle collezioni di Sua Maestà Elisabetta II

Arte e immagine, disegno e storia dell'arte. Classi di concorso A17, A01, A54 (ex A025, A028, A061). Manuale disciplinare per le prove scritte e orali dei concorsi a cattedra e de

4.36 MB Dimensione del file
8857239926 ISBN
Leonardo da Vinci. Prime idee per lUltima cena. Disegni dalle Collezioni Reali inglesi. Ediz. illustrata.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.thebestoftexasbarbecue.com o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Hans Holbein il Giovane (Augusta, 1497 o 1498 – Londra, 7 ottobre 1543) è stato un pittore e incisore tedesco, che dipinse dapprima a Basilea e poi in Inghilterra alla corte di Enrico VIII. ... È definito "il Giovane" per distinguerlo dal padre, Hans Holbein il Vecchio. ... Edizione doppia: facsimile (1543) ed edizione critica. Dal 1690 sono documentati nelle collezioni reali inglesi. Leonardo da Vinci. Contenuto in...

avatar
Mattio Mazio

Vi propongo una divertente attività inerente alla Pasqua, realizzare l'Ultima Cena di Leonardo da Vinci, con i contenitori di cartone delle uova. L'attività consiste nel costruire innanzitutto una base sulla quale verranno applicati in seguito la tavola imbandita e i personaggi, Gesù e gli Apostoli. Per creare la struttura prendete spunto dall'immagine qui sotto: Creata…

avatar
Noels Schulzzi

Leonardo da Vinci. Prime idee per l'Ultima cena. Disegni dalle Collezioni Reali inglesi. Ediz. illustrata libro L'Occaso S. (cur.) edizioni Skira collana CATALOGHI D'ARTE ANTICA , 2018 Leonardo Da Vinci. Prime Idee Per L'ultima Cena. Disegni Dalle Collezioni Reali Inglesi. Ediz. Illustrata è un libro di L'occaso S.(Curatore) edito da Skira a gennaio 2018 - EAN 9788857239927: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI.it, la grande libreria online.

avatar
Jason Statham

Arte e immagine, disegno e storia dell'arte. Classi di concorso A17, A01, A54 (ex A025, A028, A061). Manuale disciplinare per le prove scritte e orali dei concorsi a cattedra e de normalmente conservati nella Biblioteca Reale di Windsor. Sette fogli sono certamente di mano di Leonardo da Vinci, due sono tradizionalmente riferiti al suo ...

avatar
Jessica Kolhmann

Leonardo da Vinci - un genio universale (1452 - 1519) Leonardo nacque il 15 aprile 1452 e crebbe coi nonni nei dintorni di Vinci, in Toscana. Prima di diventare, nel 1472, il maestro della corporazione artistica fiorentina "Compagnia San Luca", sviluppo' a partire dal 1466 la sua arte a fianco di Andrea Verrocchio, a Firenze, e prolungo' i suoi studi ancora 5 anni dopo essere stato accettato