A memoria del paesaggio di guerra. Fortificazione campale e camouflage nella grande guerra.pdf

A memoria del paesaggio di guerra. Fortificazione campale e camouflage nella grande guerra PDF

Sara Isgrò

Il territorio montano e pedemontano vicentino, per le particolari caratteristiche topografiche e il valore strategico, nel corso della Grande Guerra ha avuto un ruolo di primaria importanza, divenendo teatro di alcune tra le più cruenti battaglie combattute sul fronte italiano. Tale contesto è stato lunico a subire lo stato di belligeranza per tutti i quarantuno mesi del conflitto. Un inevitabile spiegamento di uomini e mezzi che ha portato con sé notevoli modifiche al territorio.

IL MUSEO DELLA GUERRA DI VERMIGLIO. Orari di Apertura Inverno 2019-2020 Ottobre e novembre: dal lunedì al venerdì 09.00-12.00 e 15.00-18.00; 2 novembre: 09.00-12.00 e 15.00-18.00; 3 novembre: 09.00-12.00; 7 dicembre: 09.00-12.00 e 15.00-18.00; 8 novembre: 09.00-12.00; dal 9 dicembre fino a Pasqua: dal lunedì al sabato 09.00-12.00 e 15.00-18.00; dal 26 dicembre al 05 gennaio: tutti i giorni 14-18 - Documenti e immagini della grande guerra, ver 3.0 © 2010-2018 Ministero per i Beni le Attività Culturali. Istituto centrale per il catalogo unico delle

7.39 MB Dimensione del file
8825512139 ISBN
A memoria del paesaggio di guerra. Fortificazione campale e camouflage nella grande guerra.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.thebestoftexasbarbecue.com o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

1579.2.21 - G.P. TRECCANI - Monumenti e centri storici nella stagione della Grande guerra Storia dell’architettura e della città FrancoAngeli Il volume traccia una sintesi delle vicende, sin qui poco o per nulla in-dagate, che hanno interessato il patrimonio edilizio-monumentale italia-

avatar
Mattio Mazio

Monumento Ossario della Grande Guerra. Il Monumento-Ossario ai caduti della Grande Guerra, contenente i resti di circa 3.000 soldati italiani, bolognesi ed austro-ungarici, venne realizzato su progetto di Filippo Buriani e Arturo Carpi all’interno del chiostro VI della Certosa, ed inaugurato il 4 novembre 1933, quindicesimo anniversario della fine del conflitto. LA GRANDE GUERRA NELLA PITTURA. La tragedia della Grande Guerra, che coinvolse direttamente tutte le famiglie italiane dell’epoca, ebbe una dimensione tale da riflettersi già durante lo svolgimento del conflitto in migliaia di opere pittoriche, realizzate sia per uso propagandistico che, soprattutto, in assenza di una capillare diffusione della fotografia, per fissare e rappresentare a

avatar
Noels Schulzzi

Dalla collina sbuca la fortificazione della Grande guerra Stampa una fortificazione austoungarica della Grande guerra.Camminamenti, passaggi con sguardi sulla valle, cunicoli, scale, anfratti di protezione, ricoveri di emergenza La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Passarin, La memoria e il paesaggio. I musei della Grande guerra in Veneto e l'Ecomuseo della Grande guerra sulle Prealpi, in L. Bregantin (a cura di), La Grande guerra in Veneto, numero

avatar
Jason Statham

Una piccola ma interessante collezione privata sulla Grande Guerra combattuta in Marmolada è ospitata nell’edificio attiguo al rifugio Alla seggiovia, presso il bacino artificiale di Fedaia, sull’omonimo passo, punto di partenza delle escursioni sul ghiacciaio della Marmolada. L’esposizione in due sale, allestita nel 1997, è frutto della passione dei proprietari, la famiglia De La Grande Guerra: i “Luoghi della Memoria” Moriago della Battaglia (TV), 3 novembre 2004. Si è svolta sull’Isola dei Morti, nei luoghi che furono scenario della “Battaglia del Solstizio” e della riscossa italiana nella Grande Guerra, una solenne commemorazione dei cadu-ti …

avatar
Jessica Kolhmann

30 Novembre 1939. Inizia la Guerra d’Inverno: le truppe sovietiche invadono la Finlandia. “[…]così è cominciata questa guerra, la cui eventualità cinque giorni or sono ci sembrava per sempre scartata. Coltine di sorpresa, questi finnici dai riflessi lenti, vi reagiscono con ammirevole freddezza.